L’alternativa alla chirurgia

 
Il laser endoluminale ELVES  è un trattamento indirizzato alle varici delle gambe, alternativo alla asportazione chirurgica delle vene ammalate ed alla scleroterapia (chiusura delle vene stesse mediante l’uso di un liquido o di una schiuma, ora vietata).
 ELVeS  deve essere distinta dai trattamenti laser indirizzati alle piccole vene antiestetiche delle gambe impropriamente denominate “capillari”, in quanto la luce laser non viene applicata sulla pelle come per trattare i capillari appunto, ma viene inviata all’interno della vena stessa. Per fare ciò una fibra ottica ad emissione doppia radiale viene introdotta all’interno della vena ammalata con il fine di veicolare attraverso di essa la luce laser. Introdurre una fibra ottica dentro una vena non è un procedimento difficoltoso: essa viene introdotta attraverso una agocannula a sua volta inserita nella vena sotto controllo ecografico e dopo aver fatto una piccolissima iniezione di anestetico per non far sentire il dolore delle punture stesse.

La fibra vienne poi delicatamente spinta, sempre sotto controllo ecografico, sino al punto prestabilito per trattare la vena e collegata successivamente all’apparecchio laser. In medicina esistono vari tipi di laser, quello impiegato per trattare le varici ha una elevata specificità ed azione per la parete della vena, in modo tale da poter chiudere la vena stessa senza determinare danni alle altre strutture. Il laser determina dunque una occlusione della vena (tale processo viene denominato ablazione per distinguerlo dalle occlusioni di altra natura, ad esempio le trombosi). La principale differenza dunque rispetto alla chirurgia è che la vena non viene asportata, ma chiusa e lasciata in sede. Il suo destino sarà verso un progressivo riassorbimento sino a scomparire completamente.

Quali sono allora i vantaggi rispetto alla chirurgia tradizionale? – non ci sono incisioni chirurgiche (tagli) infatti la fibra ottica viene introdotta nella vena attraverso un’agocannula – non ci sono danni legati alla asportazione della vena, azione che risulta comunque sempre essere abbastanza traumatizzante – la ripresa delle normali attività è molto più rapida. Inoltre l’analisi retrospettiva dei tanti casi trattati ed il confronto con la chirurgia ci ha permesso di notare come: – molte recidive (ricomparsa di varici legate alla chirurgia) non vengono riscontrate dopo trattamento laser – non sembra essere necessario il taglio all’inguine (elemento costante nella asportazione chirurgica della safena) evitando così rischi di infezioni ed altre noiose complicanze Il laser endoluminale a seguito di studi controllati è risultato: – sovrapponibile alla chirurgia nei risultati a distanza – superiore alla chirurgia per quanto riguarda le recidive inguinali – superiore alla chirurgia per la ripresa dell’attività lavorativa E nei riguardi della scleroterapia? La scleroterapia rappresenta un ottimo metodo di trattamento per le vene tributarie (rami della safena) e per le vene di piccolo calibro. Per quanto riguarda il tronco safenico la scleroterapia risulta vulnerabile nel tempo per le frequenti ricanalizzazioni (riapertura della vena). Il laser presenta due vantaggi rispetto alla scleroterapia: – la pressochè totale assenza di ricanalizzazioni – la non necessità di utilizzo di farmaci Il laser endoluminale nel trattamento delle varici (E.V.L.A.) è dunque un trattamento efficace e sicuro, eseguibile in anestesia locale ed in regime ambulatoriale (il procedimento viene eseguito in sala operatoria ma la dimissione può avvenire entro un’ora dal termine della procedura). La ricerca tecnologica ha portato alla creazione di particolari fibre (1470 nm) in grado di trattare la vena in modo ottimale senza arrecare dolore post operatorio ed azzerando quindi la necessità di assunzione di farmaci antidolorifici ed antinfiammatori. Oscar Maleti

 

Bibliografia

1. Darwood RJ, Theivacumar N, Dellagrammaticas D, Mayor AL, Gough MJ. Randomized Clinical trial comparing endovenous laser ablation with surgery for the treatment of primary great saphenous veins. Br J Sug 2008;95:294-301
2. De Medeiros CA, Luccas GC. Comparison of endovenous treatment with an 810 nm laser versus conventional stripping of the great saphenous vein in patients with primary varicose veins. Dermatol Surg. 2005;3:1685-94
3. Kalteis M, Berger I, Messie-Werndl S, Pistrich R, Schimetta W, Pölz W, Hieller F. High ligation combined with stripping and endovenous laser ablation of the great saphenous vein: Early results of a randomized controlled study. J Vasc Surg 2008;47:822-9
4. Christenson JT, Gueddi S, Gemayel G, Bounameaux H. Prospective randomized trial comparing endovenous laser ablation and surgery for treatment of primary great saphenous varicose veins with a 2 year follow-up. J Vasc Surg 2010;52:1234-41
5. Pronk P, Gauw SA, Mooij MC,Gaastra MTW, Lawson JA, van Goethem AR, van Vlijmen-van Keulen CJ. Randomised Controlled Trial Comparing Sapheno-Femoral Ligation and Stripping of the Great Saphenous Vein with Endovenous Laser Ablation (980 nm) Using Local Tumescent Anaesthesia: One Year Results . Eur J Vasc Endovasc Surg 2010 ;40 :649-656
6. Theivacumar NS, Darwood MJ, Gough MJ. Neovascularization and recurrence 2 years after treatment for sapheno-femoral and great saphenous reflux : a comparison of surgery and endovenous laser. Eur J Vasc Endovasc Surg 2009;38:203-207
7. Rassmussen LH, Bjoern L, Lawaetz M, Blemings A, Lawaetz B, Eklof B. Randomized trial comparing endovenous laser ablation with stripping of the great saphenous vein : clinical outcome and recurrence after 2 years. Eur J Vasc Endovasc Surg 2010;39:630-5
8. Ying L, Sheng Y, Ling H, Hui Y, Ming W. A random, comparative study on endovenous laser therapy and saphenous veins stripping for the treatment of great saphenous vein incompetence. Zhonghua-Yi-Xue-Za-Zhi 2007;87(43):3043-46
9. Disselhoff BC, der Kinderen DJ, Kelder JC, Moll FL. Randomized clinical trial comparing endovenous laser ablation of the great saphenous vein with and without ligation of the saphenofemoral junction : 2-year results. Eur J Vasc Endovasc Surg 2008;36: 713-18
10. Lugli M, Cogo A, Guerzoni S, Petti A, Maleti O. Effects of eccentric compression by a crossed-tape technique after endovenous laser ablation of the great saphenous vein: a randomized study. Phlebology 2009;24:151:156
11. Magi G et al. Aportacion de la fleboscopia al diagnostico y al tratamiento de la insufficiencia venosa del los membros inferiores. In Brizzio E. Y Leibashoff G eds Flebologia Estetica, Producciones Especiales Editores 1990;Cap.I:20-210.
12. Agus GB, Mondani P, Brambilla S, santuari D. Il trattamento laser endovenoso. In Agus GB. Chirurgia delle Varici. Un osservatorio italiano. Edizioni Edra, 2006. Cap. 9:205-245.
13. Maleti O. Résultats ELVES radial. Ètude multicentrique. 63èmes Journées Internationales Francophones d’Angeiologie 2011. Article in Press.

fibra-ottica-radial